Intervista a Innerhofer

“Il paletto? Come una medaglia”

martedì 05 gennaio 2016 ore 14:00

“Visti tutti i click che ha fatto online la mia discesa sto quasi pensando di tenere con me il paletto, metterlo in bacheca assieme agli ori”.

Scherza, ma nemmeno troppo Christof Innerhofer.

A 31 anni l’atleta di Brunico è tornato ad altissimi livelli nella Coppa del Mondo di sci. Un periodo di grande forma confermato dall’impresa senza precedenti compiuta nella libera di Santa Caterina Valfurva, dove è giunto quarto nonostante una porta centrata e l’intera pista percorsa con un paletto impigliato alla pettorina.

Una disavventura che ha spopolato sul web.

https://www.youtube.com/watch?v=QKoETt3bjXU

“Dopo il salto non ho visto più nulla – racconta – su un occhio mi è finita la maschera, l’altro a contatto con l’aria ha cominciato a lacrimare. E non riuscivo a capire dove fosse rimasto attaccato il palo, eppure non ho mai pensato di fermarmi. Quel giorno avevo una motivazione pazzesca, se avessi preso il guardapista avrei trascinato anche lui al traguardo”.

Riascolta l’intervista integrale andata in onda a Olio di Canfora.

INNERHOFER PODCAST

 

 

Aggiornato giovedì 07 gennaio 2016 ore 09:01
TAG