Milano: flash mob

Unioni civili: pretendiamo diritti!

giovedì 10 dicembre 2015 ore 18:02

Indignez-vous! Indignatevi!  scriveva nel 2011 Stéphane Hessel, partigiano francese allora novantatreenne e scomparso giusto tre anni fa, nel febbraio 2013. Il suo piccolo, semplice libro ebbe enorme successo. Invitava a tirar su la testa, a non assuefarsi al fatto che i diritti siano impunemente calpestati. Invitava a indignarsi con il punto esclamativo.

Quello che bisogna fare adesso e che i Sentinelli di Milano e Radio Popolare invitano a fare oggi 21 febbraio dalle 15 in Piazza del Duomo.

 

tempo_scaduto

Radio Popolare sarà in diretta dalle 14,30 per raccontare dalla Piazza questa iniziativa.

Indignamoci per i diritti negati a migliaia di persone, per una legge sulle unioni civili mercanteggiata, emendata, maltrattata, rinviata. Diritti (e doveri) negati che l’Europa chiede siano finalmente riconosciuti, come succede negli altri paesi dell’Unione. Diritti che non tolgono nulla a chi ce li ha già e che invece sono fondamentali per coppie, bambini, famiglie che in Italia si fa finta non esistano.

Domenica in Piazza del Duomo si mostrerà che il tempo è scaduto ma che alla morte dei diritti non ci si rassegna. Qui si può ascoltare l’intervista a Luca Caputa dei Sentinelli di Milano

Luca Caputa

Aggiornato lunedì 22 febbraio 2016 ore 09:23
TAG