Il re dello slittino

Armin Zoeggler, una vita contro il tempo

martedì 08 dicembre 2015 ore 17:00

“Dal 9 febbraio del 2014 sono salito solo una volta sullo slittino. E ho capito perché mi sono dovuto allenare in quel modo per oltre venti anni”.

L’ultima gara di Armin Zoeggler è stata a Sochi, un bronzo olimpico a 40 anni che fa di lui uno dei più grandi di sempre.

Nato nel 1974 a Foiana, frazione di Lana, Armin è il più grande slittinista di ogni tempo. In bacheca brillano sei titoli mondiali e sei metallici olimpici: negli ultimi sei Giochi a cinque cerchi è sempre arrivato a medaglia, un record straordinario.

Una carriera iniziata tra le piste naturali dell’Alto Adige, costruita attraverso impegno quotidiano e lavoro sui dettagli.

Una carriera che oggi prosegue con il lavoro da commissario tecnico della nazionale di slittino. E che Armin ha voluto raccontare nel suo libro Ghiaccio Acciaio Anima edito da Mondadori e scritto assieme a Simone Battaggia.

Di questo si parla nella lunga chiacchierata realizzata a Armin Zoeggler per Olio di Canfora.

A cura di Dario Falcini e Luca Gattuso.

Zoeggler Podcast

 

Aggiornato venerdì 11 dicembre 2015 ore 10:06
TAG
SportsportStorie