Not in my name

Comunità islamiche contro il terrorismo

sabato 21 novembre 2015 ore 17:05

Roma. Milano. Genova.

Le associazioni islamiche d’Italia sono scese oggi in piazza in solidarietà con le vittime degli attacchi di Parigi e Bamako, per dire un chiaro NO al terrorismo.

“Non riteniamo di doverci giustificare perché come cittadini siamo nemici del terrorismo, rispondiamo ad una richiesta di fare chiarezza da parte del popolo italiano” – ci dice Giuseppe D’Amico del Cail, raggiunto a Roma.

Giuseppe D’Amico

La manifestazione della Capitale, in piazza Santi Apostoli, coinvolge le principali associazioni musulmane in Italia, che per la prima volta scendono in piazza in maniera unitaria.

In un messaggio, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha scritto agli organizzatori: “Il vostro gesto rafforza la nostra convivenza”.

A Milano al presidio in piazza San Babila presenti 3000 persone.

“Non si può pensare di prendere voti accusando la comunità islamica, non ci si può accusare di non fare abbastanza. Oggi siamo in migliaia qui a dire ‘no al terrorismo’, domani ci si accusera’ di nuovo di non fare abbastanza?” ha detto dal palco Davide Piccardo, coordinatore del Caim, il Coordinamento Associazioni Islamiche di Milano e Monza.

Aggiornato domenica 22 novembre 2015 ore 00:51
TAG