VOGLIO VIVERE IN CAMPAGNA

Braccia rubate al precariato

domenica 22 novembre 2015 ore 00:02

Per Tommaso, giovane studente di Agraria di Abbiategrasso, la campagna è sempre stata una vera passione. Così, oltre a dedicarle il percorso di studi, Tommaso ha sempre cercato di lavorare nell’ambito dell’agricoltura. Avete in mente i lavoretti per pagarsi le vacanze? Ecco, lui andava a raccogliere pomodori, per dire.

Quando si è presentata l’occasione di gestire una vecchia cascina che la proprietà non stava più sfruttando, Tommaso e tre suoi amici hanno colto l’occasione e si son dati da fare, mettendo in pratica quello che stavano studiando e facendosi aiutare da chi ne sapeva più di loro. Così nasce Casina Fraschina, “azienda agricola ad orientamento biologico”, come recita il loro sito. Partendo da una piccola produzione, ogni giorno lavorano per farla crescere e aumentare l’offerta dei prodotti, con un occhio di riguardo a tutti quegli ortaggi utilizzati nella cucina etnica e che qui sono introvabili, nemmeno d’importazione.

“Impariamo lavorando”, racconta Tommaso quando gli chiediamo delle molte competenze necessarie per coltivare, raccogliere e vendere i frutti della propria terra. Con lo stesso entusiasmo ci spiega come nella loro vita non esistano pause, domeniche e vacanze. O quasi. E di come vedere crescere i frutti della propria fatica sia davvero appagante.

Qui trovate i contatti della Cascina Fraschina

Riascolta la puntata

Aggiornato domenica 22 novembre 2015 ore 13:03
TAG